L’exploit kit Angler in affitto ai Cybercriminali

All’inizio dell’estate, Kaspersky Lab ha supportato l’arresto dei sospettati di appartenere al gruppo Lurk, accusato di aver rubato oltre 45 milioni di dollari da numerose aziende e banche in Russia. Si tratta del gruppo cyber criminale specializzato nelle truffe finanziarie più ampio tra quelli scoperti negli ultimi anni. Tuttavia, questa non era l’unica attività criminale in cui era coinvolto il gruppo Lurk. Secondo un’analisi dell’infrastruttura IT dietro al malware Lurk, i suoi sviluppatori stavano progettando un exploit kit di cui concedevano l’utilizzo ad altri criminali dietro compenso. L’exploit kit Angler, di proprietà del gruppo, è un set di programmi nocivi in grado di sfruttare le vulnerabilità di software diffusi e installare di nascosto ulteriori malware sui PC.

Fonte: BitMat.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...