IoT, Vodafone scommette sulla “banda stretta”

iotNon solo banda larga: anche la “banda stretta” (narrowband) può avere utilizzi nel mondo dell’Internet delle Cose. Anzi, questa tecnologia è considerata tra le più appropriate per applicazioni in campi come utility meters, sensor monitoring e asset-tracking, nonché per collegare device di ogni genere della case. Il sistema è pensato soprattutto per apparecchi che non devono mandare segnali in continuazione (come un’auto connessa, per esempio) ma che fanno “check in” sporadicamente sulla rete. Vodafone è tra le più grandi paladine della banda stretta applicata alla IoT e si prepara ad attivare le sue reti narrowband Internet of Things (NB-IoT) sui maggiori mercati europei nel corso del primo trimestre del 2017.

Fonte: CorriereComunicazioni.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...