Chi sono

Io
Andrea Cervi alias EtabetaWeb è sistemista e analista programmatore in Poste Italiane s.p.a.

Appassionato di informatica sin dall’adolescenza, all’età di 15 anni ricevette come regalo il suo primo home computer: un Commodore Vic 20 con il quale iniziò a realizzare i suoi primi programmi… continua a leggere

Facebook diventa operatore di Tlc

FacebookAl grido di Internet per tutti Facebook continua a introdurre innovazione nelle piattaforme e strumenti di connessione. Del resto, niente rete, niente Facebook (e niente Messenger, Instagram, WhatsApp, ecc.). Il social network ha dunque progettato una piattaforma open source, software-defined, per l’accesso mobile chiamata OpenCellular, che serve a migliorare la connettività nelle aree remote del mondo dove è troppo costoso realizzare reti mobili standard. Facebook ha detto che darà in open source il design dell’hardware con i necessari elementi di firmware e control software, in modo da permettere agli operatori telecom ma anche ad aziende e ricercatori di costruire, implementare e gestire infrastrutture mobili locali basate sulla piattaforma OpenCellular.

Fonte: corrierecomunicazioni.it

Customer service revolution!

Il customer service ha, da sempre, un ruolo determinante e di valore strategico per le aziende, risultando spesso un elemento premiante o penalizzante. I clienti sono costantemente alla ricerca di un servizio pre o post vendita che sia sempre il più efficace, puntuale e affidabile e l’utilizzo del mobile messaging si è trasformato in relazione alla digital disruption, rimanendo pur sempre uno strumento informale ma sempre maggiormente utilizzato dagli utenti. Questa trasformazione è avvenuta anche grazie all’incredibile aumento degli smartphone in circolazione e alla dimensione e ampiezza della banda disponibile. Secondo la ricerca IDC InfoBrief ConsumerScape 360 sponsorizzata da LivePerson (Aprile 2016), negli Stati Uniti, alla fine del 2015, i dispositivi mobile intelligenti erano 435 milioni (il 35% in più rispetto all’insieme della popolazione americana). Sempre secondo la ricerca il 68% degli utenti utilizzatori di smartphone si collega alle applicazioni di messaging regolarmente, controllandole, in media, 5 volte al giorno con un tempo medio per sessione di oltre 40 minuti.

Fonte: BitMat

Amazon cambia pelle e spinge su Prime: stop agli sconti in evidenza

Amazon_Prime_logoAmazon cambia strategia, e non metterà più in evidenza per i prodotti in vendita sulla propria piattaforma il prezzo pieno e il prezzo scontato, ma soltanto il costo effettivo per gli utenti. Parallelamente, il colosso dell’e-commerce ha deciso di puntare con decisione sulle sottoscrizioni a pagamento del servizio “Prime”, che promuove consegne in tempi più rapidi in cambio di un pagamento annuale, organizzando una campagna di sconti con il “Prime day” in agenda per il 12 luglio.

Fonte: corrierecomunicazioni.it