Archivi tag: airbnb

Airbnb: arrivano i Magical Trips

Airbnb, non più solo case: ora si prenotano anche i “magical trips”. Il portale amplia i confini dell’ospitalità e lancia Trips, la piattaforma che rende il viaggio un’esperienza magica e ancora più social. Come? Attraverso l’unione di luoghi, persone ed esperienze. Trips si basa infatti sul contributo degli utenti, e così come ha fatto in precedenza con gli alloggi, ora Airbnb permette di mettere a reddito le passioni e gli interessi individuali.“Fino ad ora Airbnb si è occupato di case – dichiara Brian Chesky, AD Airbnb, come riporta Hospitality News -. Oggi Airbnb lancia Trips, riunendo in un unico luogo i posti da visitare, le esperienze da provare e le persona da incontrare. Vogliamo restituire al viaggiare un tocco di magia, riportando le persone al centro di ogni esperienza”. Per ora Trips comprende 3 aree chiave, Experiences (Esperienze), Places (luoghi) e Home (case), ma successivamente verranno aggiunte le sezioni Voli e Servizi.

Fonte: Webitmag.it

Airbnb cambia pelle: da marketplace a proprietaria di alberghi

Airbnb_logoIn sordina, senza particolari clamori o enfasi, Airbnb sta preparandosi a cambiare pelle. Forse modello di business. Da “over the top” del turismo dotato di potente carica disrupting a tradizionale proprietario di alberghi. L’inversione a U dell’azienda viene rivelata dal “progetto Samara”. Si tratta di un’iniziativa con cui Airbnb prevede di costruire unità abitative in piccoli centri urbani in declino di ogni latitudine. Il banco di prova sarà un “villaggio” in una cittadina nipponica, Yoshino, situata nel centro del Giappone. Invece di affittare case, dunque, la società californiana inizierà a costruirle.

Fonte: CorriereComunicazioni.it

Booking sfida Airbnb con tre milioni di case vacanza nel mondo

casa_vacanzaNon più solo alberghi. Booking.com sfida AirBnb e, in un evento stampa organizzato in uno degli appartamenti proposti dal portale, sottolinea i plus della sua offertahome & apartments‘ rispetto a quella dei concorrenti.  “Oggi offriamo circa 50mila case e appartamenti in Italia – spiega l’account manager Valentina Amori -, concentrati soprattutto a Roma”. A livello globale, il portale propone 22 milioni di strutture, di cui 3 milioni sono alternative alla classica ospitalità alberghiera. “Il nostro core continuano ad essere gli hotel – continua Amori -, ma continueremo ad investire su questo settore, che promette enormi margini di crescita”.  L’intenzione è quella di ampliare il bacino di utenza diversificando l’offerta, senza lasciarsi intimorire dalla presenza dei competitor dell’home sharing, ma, anzi, sottolineando le differenze di trattamento.

Fonte: TTGItalia.com