Archivi tag: microsoft

.NET Core 3: ecco le prime novità!

 

netcore3.png
Nella sessione di Microsoft Build sono state anticipate alcune delle principali novità del framework Net Core 3.

Tra le principali novità, il supporto per le applicazioni Windows Desktop che beneficeranno del miglioramento delle performance.

Inoltre, sarà previsto il supporto per la conversione delle attuali applicazioni desktop in NET Core 3. Non da meno sarà il supporto per ASP.NET Core, EF Core e ML.NET.

L’anteprima è prevista per la fine di questo anno e la versione finale verrà rilasciata nel 2019.

 

Amazon-Microsoft, maxi alleanza in nome dell’intelligenza artificiale

Alexa di Amazon e Cortana di Microsoft diventano migliori amici virtuali. I due colossi tecnologici annunciano una partnership focalizzata sull’intelligenza artificiale, che avrà l’effetto di integrare i due assistenti fino ad oggi potenziali nemici l’uno dell’altro. Entro la fine dell’anno, gli utenti che utilizzano le piattaforme delle due compagnie potranno utilizzare indistintamente le due soluzioni. Ciò significa che si potrà utilizzare l’assistente Alexa tramite Cortana, ad esempio su un computer Windows, e Cortana tramite Alexa, ad esempio utilizzando gli speaker Echo di Amazon.

Fonte: CorriereComunicazioni.it

Android sorpassa Windows

Finisce un’epoca per Microsoft: Android, il sistema operativo “mobile” di Google, ha superato per la prima volta Windows, sistema per pc di Redmond, per quanto riguarda l’utilizzo di internet a livello globale. Il sorpasso, trainato soprattutto dal boom di smartphone in Asia, è stato certificato dalla società d’analisi StatCounter.

Fonte: CorriereComunicazioni.it

Il ministero della Difesa sceglie Windows 10

Il Ministero della Difesa italiano ha scelto il nuovo sistema operativo dei propri pc: sarà Windows 10 di Microsoft e avrà la responsabilità di aggiornare i computer del ministero cercando di mantenere e garantire produttività e (soprattutto, visto il settore) la massima sicurezza possibile. La scelta, come spiega il dicastero guidato da Roberta Pinotti è caduta sul prodotto della multinazionale di Redmond proprio per le garanzie di sicrezza e sugli aggiornamenti costanti del prodotto. Oggi gran parte dei sistemi operativi installati nel mondo sono marchiati Windows 7 (quasi la metà), con un 16% di fetta di mercato equamente distribuito tra Windows Xp e Windows 8.1. Il 2,8% è invece territorio riservato al sistema Mac mentre la nuova versione di Microsoft è stata scelta dal 22% degli utenti e aziende. Va ricordato anche il caso che ha visto contrapposti Google e Microsoft sul caso dell’attacco hacker russo ai server Usa muniti proprio di Windows 10. La casa di Mountain View ha per prima segnalato una falla nel sistema, scatenando la reazione piccata di Microsoft. Il Dipartimento della Difesa Americano proprio quest’anno ha annunciato un progetto di migrazione di 4 milioni di postazioni su Windows 10 “con l’obiettivo di efficientare i sistemi IT e ridurre i costi” ma soprattutto di potenziare la sicurezza informatica. Il nostro Paese ha subito un incremento del 30% dei crimini informatici e del 135% del ransomware.

Fonte: Repubblica.it

La grande fuga da Explorer, Google conquista il mercato dei browser

chromeGoogle spicca un deciso salto in avanti nel mercato dei browser grazie alla brillante prestazione registrata da Chrome negli ultimi 10 mesi, con un +20%, mentre per Microsoft prosegue l’emorragia di utenti nonostante il lancio di Edge. Il nuovo browser insieme al “vecchio” Explorer della casa di Redmond, infatti, hanno registrato da gennaio a ottobre un -18%, con la perdita di circa 331 milioni di utenti (secondo l’elaborazione di Computerworld). E’ quanto risulta dalle rilevazioni di Net Application, secondo cui Google Chrome è ormai utilizzato da più della metà degli utenti desktop, e si attesta al 55% del mercato dei Pc, contro il 35% che aveva a inizio 2016.

Fonte: CorriereComunicazioni.it

Microsoft svela Teams

microsoftUn hub digitale per il lavoro di gruppo, accessibile sempre, ovunque e in tutta sicurezza. Si chiama Microsoft Teams, è stato svelato oggi dall’Ad del colosso di Redmond Satya Nadella e promette di rivoluzionare l’organizzazione del lavoro, soprattutto nelle grandi imprese che contano molti dipendenti e numerose sedi aziendali. La piattaforma, in fase di test presso alcune grandi multinazionali (Accenuture, Hendrick Motorsports e altre), è l’ultima evoluzione della suite Office 365. Non più solo Word, Excel e Power Point ma anche una serie di servizi “per comunicare in modi differenti, pianificare le attività di lavoro e aumentare la produttività”, spiega il corporate vice presidente di Microsoft, Kirk Koenigsbauer.

Fonte: CorriereComunicazioni.it

Microsoft: tutte le novità presentate all’evento “Imagine what you’ll do”

microsoftQuando si parla di smartphone, Microsoft non può davvero competere con Apple e Android ma nel mondo computing è tutta un’altra storia. Non si tratta di scegliere tra macOS o Windows 10, ma di capire quello che la multinazionale di Redmond sta facendo sul serio, a livello globale, per creare una piattaforma che sia interoperabile, aperta (ma non troppo) e utile un po’ a tutti. Il dato che meglio spiega ciò che oggi è Microsoft lo annuncia Terry Myerson, Executive Vice President della compagnia: “Oggi più di 400 milioni di persone usano Windows 10”. Punto. Che poi le stesse abbiano un iPhone, un Galaxy o un Lumia (difficile) poco importa.

Fonte: Digital4.biz