Archivi tag: tecnologie

Blockchain, Poste Italiane in Hyperledger

Blockchain

Poste Italiane accelera sulla blockchain aderendo alla community Hyperledger, il consorzio globale guidato da Linux Foundation che raggruppa 260 operatori mondiali per lo sviluppo di uno standard open source per l’applicazione della tecnologia. Si tratta della prima azienda italiana a entrare nel consorzio in cui sono presenti società globali di diversi comparti, dal finanziario al manifatturiero, dall’hi-tech alla logistica.

Per Poste, spiega un comunicato, «l’adesione ad Hyperledger è coerente con le linee strategiche individuate dal Piano industriale Deliver 2022 che mirano a rafforzare la leadership digitale di Poste Italiane e accelera il percorso di acquisizione di nuove competenze e di sperimentazione della tecnologia blockchain e delle distributed ledger technologies (Dlt) per comprendere potenzialità capaci di generare innovazione nel business». [continua a leggere su: ilsole24ore.com]

Ces 2019, Lg sorprende con la tv arrotolabile

ces-logo.jpg

Quest’anno al CES di Las Vegas, tra gli annunci più importanti,  vi è quello della produzione di serie del tv arrotolabile Lg Signature Oled Tv R, già presentato come prototipo lo scorso anno. Il suo schermo extra large da 65 pollici spesso come un foglio di cartone è in grado di arrotolarsi completamente all’interno della propria base e scomparire. In posizione intermedia, ovvero con solo una piccola striscia di schermo che spunta dalla base, si possono gestire attività specifiche che non richiedono lo schermo completo. Per esempio controllare l’ora o il meteo, o mostrare le foto condivise dallo smartphone. Con lo schermo totalmente chiuso, si può ascoltare e gestire la musica e il Tv R Lg diventa un oggetto d’arredamento.

[fonte: wired.it]

Blockchain, rivoluzione in atto!

blockchain

Lo scorso anno il Parlamento Europeo ha approvato una Risoluzione che riconosce il potenziale innovativo della tecnologia Blockchain.

Ogni giorno un’analisi di mercato mette in luce numeri impressionanti sulla diffusione degli investimenti in tecnologie Blockchain.
Siamo ancora in fase esplorativa e conoscitiva, ma questo trend verso la decentralizzazione non si può sottovalutare.

Dopo un periodo di grande attenzione mediatica, e di confusione sulle sue reali potenzialità, alcune aziende stanno inziando ad utilizzare e sperimentare tecnologie Blockchain & Distributed Ledger in maniera più concreta. [Leggi gli articoli]

Panoramica della scalabilità di Linkedin

Nel suo post “Infrastructure at Scale: Overview“,  Ning Zhang ingegnere capo di LinkedIn, illustra come sia stata resa scalabile l’architettura informatica del noto social network.
Come mostrato nella figura riportata di seguito, LinkedIn ha realizzato applicazioni native sia per Ios che per Android oltre alle versioni mobile e desktop del sito web.
InfrastructureatScale1
Le quattro interfacce utente accedono ai dati tramite delle apposite API, questo permette una forte consistenza dell’interfaccia grafica e delle sue funzionalità su tutti i dispositivi.
Il codice di ciascuna piattaforma viene gestito su quattro repository, così suddivisi: iOS, Android, Web (che prevede sia il codice della versione desktop che di quella mobile) e le API.
I repository gestiscono più di 5.000 files con più di mezzo milione di linee di codice.
Il modello utilizzato è il “Thrunk Based Development” che prevede un unico branch per ogni repository sul quale i programmatori eseguono le archiviazioni.
L’immagine di seguito illustra il processo di sviluppo:
InfrastructureatScale2.jpg
Il processo viene chiamato “3X3” in quanto il rilascio avviene 3 volte al giorno e non intercorrono più di 3 ore per la pubblicazione dopo il rilascio del codice.
Per ulteriori informazioni vi rimando all’articolo originale: Infrastructure at Scale: Overview
Se vuoi approfondire l’argomento  sul “Thrunk Based Development” ti suggerisco il seguente libro
continuos

 

Andrea Cervi si occupa di Service Management in Poste Italiane S.p.A.
E’ certificato ITIL Foundation ed ITIL Intermediate Service Operation.
Si è interessato al framework ITIL sin dall’inizio seguendone l’evoluzione e l’integrazione per le aziende che si occupano della gestione dei servizi IT.

segui suaxeloslinkedintwitterfacebook